Ha mangiato un fazzoletto: è grave?

fazzoletto

Ciao Amici,

una delle domande di “emergenza” che ricevo più spesso e, purtroppo ancora dopo 7 anni, una delle scene che personalmente vivo con più frequenza: “Ha mangiato un fazzoletto! e adesso?”. Vi racconto un po’ cosa fare.

Questo post potrebbe essere, in un certo senso, il secondo episodio del mio precedente “Ha mangiato un calzino: l’epilogo” , che è ancora uno dei più letti (clicca qui se te lo sei perso o se ne hai bisogno ;) )

Vi è capitato che, distraendovi per strada, durante la passeggiata, il vostro cucciolo “delinquente” quadrupede abbia accaparrato un fazzoletto di carta? Vi è successo che, durante il vostro raffreddore del secolo abbiate lasciato un succulento fazzoletto sul tavolo e che questo sia “caduto” nelle fauci del vostro “innocente” cagnolino?

 

Sicuramente, vi verrà istintivo, cercherete di farglielo lasciare prima che dalla bocca passi, in via direttissima, nello stomaco. Ed allora inizierete tutte le manovre del caso: “Caro, facciamo un bellissimo Scambio?” – ecco, la tecnica dello “scambio”, che dovreste avere assolutamente nel vostro bagaglio di nozioni di vita con un cane, nel caso specifico del fazzoletto potrebbe non funzionare (con Louis, funziona per tutto tranne che per il fazzoletto: è una preda troppo ambita e facile da sbrindellare e mandar giù); oppure passate alle “manovre manuali” (afferrargli la bocca per toglierglielo – lo facevo quando Louis era cucciolo e no, non ve lo consiglio assolutamente perché questo meccanismo con il passare del tempo renderà ancora più immediato il passaggio “lo ingoio così è mio”).

 

Quindi, se il vostro cane prende un fazzoletto di carta, ignoratelo! Sì lo so, starete pensando “ma chissà che diavolo di schifezza ci sarà dentro! quanti microbi! e se lo fa a brandelli in casa mi tocca pure pulire!”. Considerazioni giustissime ma… Se lo fa a brandelli, è un momento “giocoso”, magari sgridatelo, ma state sereni.

Se, invece, lo butta giù, beh, state (abbastanza) sereni lo stesso: i fazzoletti di carta, la cellulosa, non è così dannosa per il loro intestino quanto lo è per la nostra mente! Vedrete che, starà bene… Se può “consolarvi” (com’è che si dice?! Mal comune mezzo gaudio?!) Louis mangia fazzoletti -spesso – da 7 anni ed ha delle analisi ed uno stato di salute perfetti!

 

Con questo non voglio dirvi “ah, se non avete cibo in casa dategli un pacchetto di fazzoletti”.. o, “contattate il comune della vostra città e fatevi assumere per la raccolta dei fazzoletti buttati per terra”, ci mancherebbe. Il messaggio è, non disperatevi! Spesso, il problema è più nella nostra testa che nella loro pancia..

 

E a voi è mai capitato? Anche i vostri cani sono capaci di vede un fazzoletto lontano 100km? :)

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

© 2016 Copyright TIDB di Maria Cavallo - P.IVA: 03058150735