Inverno: consigli per affrontarlo

inverno

Ciao Amici,

con l’arrivo dell’inverno il vostro cucciolo potrebbe crearvi qualche problemuccio. Vediamo quali, e come affrontarli. 

Se ci seguite “in diretta” avrete già avuto modo di vedere (e commentare – a volte proprio consolandomi XD) i “disagi” di Louis in questo periodo. Da quando è arrivato il freddo, gestirlo è diventato più complicato… vediamo perchè.

Primo punto: LA FAME.

Per carità, Louis non è mai stato tipo da “Ti prego Louis, mangia almeno questo boccone” perchè, il suo appetito è sempre stato proporzionato alla grandezza delle sue orecchie :) ma, credetemi, mai come in questo cambio di stagione, la sua fame è implacabile.

I primi giorni ho sorriso, ho pensato “sta cercando di fare provviste di ciccia per combattere il freddo”, mi è anche passato per la testa che non stesse bene. Poi ho pensato di dover cambiare croccantini perché “oh gli piacciono troppo, meglio passare a qualcosa di “light“.

Confrontandomi con il veterinario, e con tanti di voi, mi son ricreduta: è normale che sia così! Il freddo, così come per noi bipedi, mette appetito.

Cosa fare quindi? Aumentare, leggermente, la normale razione di cibo (aumentate la dose proteica tenendo d’occhio i grassi). Per smorzare la voracità, ed evitare che svuoti la ciotola nel tempo di un nostro battito di ciglia, è opportuno (nel mio caso è stato indispensabile) cambiare ciotola (clicca qui per leggere quale). Se tutto questo non dovesse bastare, se pretende ancora cibo, passate al piano b: scegliete delle verdure che gli piacciono (carote, fagiolini, zucchine sono le preferite di Louis) bollitele e integratele nella sua dieta.

 

Con l’arrivo dell’inverno c’è poi l’antico dilemma che attanaglia noi bipedi freddolosi: e adesso avrà freddo? Dovrò mettergli un cappotto? 

Sul concetto di “vestire il cane” potrebbero aprirsi capitoli e capitoli di dibattito. Sul discorso “il cane ha freddo?” la risposta è una: “DIPENDE”.

In linea generale i cani, forse anche a dimostrazione di quanto siano “superiori”, sono, tutti, abbastanza protetti dal freddo (le parti del loro corpo più esposte sono la pancia ed il torace). Ma, il mio dipende iniziale, tiene conto: delle abitudini (se è un cane abituato a stare in un appartamento particolarmente riscaldato, il passaggio casa-esterno potrebbe essere troppo brusco), dell’età (il freddo indebolisce le difese immunitarie), della “razza” (va da sé che un Husky avrà meno problemi nel gestire le temperature basse rispetto ad un Chiwawa – e dipende dal sottopelo ).

Quindi il cane va vestito per uscire? Rispettate l’indole del vostro cane (per esempio Louis, non accetta di indossare nulla), adottate delle semplici, quanto banali, regole: evitate passeggiate di ore ed ore quando le temperature sono seriamente basse (vi si congelerà la mano con cui tenete il guinzaglio molto prima del vostro cane), fate in modo che l’ambiente domestico sia arieggiato (magari voi bipedi batterete un po’ i denti, o ricorrerete a strati di pile ma, stare abbracciati al termosifone, o l’eccessivo effetto tana, non fa bene a nessuno).

Altri pericoli invernali: durante la passeggiata, quando il vostro cucciolo è intento ad annusare le varie auto parcheggiate, fate attenzione che non sia stato utilizzato liquido antigelo per l’auto: è davvero molto tossico!

Se vi beccate raffreddore o influenza è fondamentale non dimenticare mai in giro blister di medicinali. Quanto ai fazzoletti usati… non vi preoccupate, il vostro cane li ruberà sicuramente.

 

inverno

Se avete altri consigli per l’inverno scrivetecelo!!! E, condividete questo post :D 

1 Comment
  1. ci ho rivisto in tutto il mio Sir William, meno che per le verdure!! Non riesco a fargliele mangiare, è viziato e schizzinoso! Lui solo frutta, formaggio e ovviamente wurstel
    Ma che dormono di più del solito? Lo hai notato? nati stanchi
    Baci ad entrambi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

© 2016 Copyright TIDB di Maria Cavallo - P.IVA: 03058150735