Croccantini, biscotti: come sono fatti? Visita alla Giuntini pet

croccantini

Ciao Amici,

oggi vi racconto, nel dettaglio, come è stato visitare – dall’interno – una azienda che produce i croccantini, ed i biscotti, che versiamo quotidianamente nella ciotola dei nostri quattro zampe. 

Sulla questione, soprattutto nell’ultimo periodo, a seguito di vari servizi televisivi e di una sempre più matura ed interessata mentalità verso la cura dei nostri quattro zampe si è molto discusso.

Personalmente, ed anche come blog del settore, benché mi sia spesso stato richiesto, non ho mai affrontato l’argomento “da vicino”, mi son semplicemente limitata a rispondere alle vostre domanda a riguardo, a dire come la pensavo e come vivo la scelta dell’alimentazione per Louis.

Oggi, grazie anche all’esperienza che mi è stata fatta fare dalla azienda Conagit – Giuntini pet, sento di potervi parlare, serenamente, di qualcosa di bello.

croccantini

 

Parliamo appunto di una azienda che rientra a pieno titolo nell’eccellenza del made in italy (e già direi che non è “bollino” da poco). Ho apprezzato, e lo avete fatto anche voi in tempo reale sui vari social, la trasparenza con cui si approccia questa azienda al cliente, al consumatore finale, e quindi a noi ed ai nostri pet.  – Vi assicuro che, ritagliare una giornata intera a mostrare le linee di produzione, a spiegare il concept del prodotto, e a guidare gli ospiti, per di più dotati di macchina fotografica e cassa di risonanza social, nello stabilimento, non è cosa da poco. –

La giornata si è divisa sostanzialmente in due parti. Nella prima parte c’è stato illustrato, dettagliatamente, il concept che c’è dietro lo sviluppo del nuovo prodotto di punta, l‘Italian Way Pet, e la storia della Giuntini (Conagit S.p.a.).

Un po’ di storia e di dati: 

L’azienda Conagit S.p.a. (nota anche come Giuntini) nasce nel 1956 e si sviluppa come eccellenza nella produzione mangimistica per animali da cortile. La passione dei proprietari per gli animali da compagnia, la ricerca per lo sviluppo di prodotti d’eccellenza rendono ad oggi i loro impianti di Petfood i più sviluppati in Italia e tra i più grandi in Europa. Con 77 analisi giornaliere sulle materie prime utilizzate nella produzione mangimistica, si impegnano a dare a noi consumatori la certezza di versare nella ciotola dei nostri quattro zampe un prodotto di alta qualità.

italian way 1

Italian Way: 

l’ultimo nato nella famiglia Giuntini, è un prodotto che ha richiesto anni di ricerca e sviluppo ma che ha subito riscosso un gran successo (anche per Louis ;) ).

I capisaldi alla base di questa ricetta:

Schermata 2017-07-10 alle 12.42.24

Senza glutine, senza grano, senza coloranti, senza OGM e, cruelty free. E questo è “solo” l’inizio.

Schermata 2017-07-10 alle 12.42.59

Carne o pesce fresco, quindi integro nelle sue proprietà nutritive (ci è stato spiegato come sia nettamente diverso l’utilizzo di materie prime di partenza integre rispetto ad altre già lavorate sul risultato finale)

Schermata 2017-07-10 alle 12.44.08

Schermata 2017-07-10 alle 12.43.18

Alla base della ricetta sviluppata da Giuntini c’è tutto il sapore che ritroviamo nelle tavole degli italiani: il profumo del rosmarino, dell’origano, del preziosissimo olio di oliva, l’aglio. Un mix che si è scoperto essere anche coadiuvante nell’allontanare gli insetti indesiderati

 

 

italianway

 

Nella seconda parte della giornata, abbiamo avuto modo di vedere personalmente le linee di produzione, gli ingredienti e vi dico solo che c’è stata anche la fase assaggio :D

La Giuntini non acquista prodotti lavorati presso terzi ma parte dalle materie prime (ad esempio il grano da cui ricava la farina ed i vari componenti necessari alle sue linee di produzione).

La nostra visita è iniziata dal reparto, letteralmente, più goloso: il biscottificio. Contrariamente a quanto immaginassi, l’odore che si avverte è proprio quello, più o meno, che si ha in casa quando si preparano i biscotti – decisamente meno zuccheroso perchè i biscotti per cani non contengono zucchero ma, genuino, da forno.

Ci hanno mostrato come fare l’impasto, lavorare i biscotti, è quasi casalingo, solo che fatto in misure xxl :)

Se avete seguito le Stories, avete visto anche il mio momento assaggio: un biscotto normale, non zuccherato, ma buono (decisamente meglio di tanti biscotti “light” assaggiati in vita mia).

 

 

Poi ci siamo spostati nel reparto dove vengono prodotti i bastoncini per denti, ed i croccantini. Ci sono stati spiegati e descritti i vari passaggi tecnici che portano dalle materie prime ai croccantini secchi che versiamo nella ciotola.

Interessante è stato vedere anche come, e cosa c’è, dietro il confezionamento, sino allo stoccaggio in magazzino. Tutto trasparente, professionale e così puntuale da sembrare quasi semplice.

Ci è stato mostrato in anteprima un reparto che sta per nascere e dove verranno prodotti gli snack per cani e gatti a base di carne (i bastoncini di carne essiccata, avete presente?).

Sarà una novità in casa Giuntini ma, abbiamo visto il video del gatto del figlio del proprietario leccarsi i baffi dopo aver acciuffato il premio :) e, non so perchè, mi ha ricordato qualcuno che conosco con le orecchie lunghe.. :D

 

Ringrazio ancora l’azienda per l’opportunità che mi (ci) ha dato e per la passione e la cura che quotidianamente impiega per dare a me, a Louis, ed ai nostri amati quattro zampe una pappa di qualità.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

© 2016 Copyright TIDB di Maria Cavallo - P.IVA: 03058150735