Rinnovare la sua cuccia con pochi euro.

Ciao Amici,

si, il suo “nuovo monolocale” è finalmente pronto: avete seguito l’opera di “restauro” e vi racconto come è possibile rinnovare la cuccia spendendo pochissimo. 

Come sapete una delle cucce più utilizzate (ed apprezzate) da Louis è in cucina, è un trasportino (che chiamo monolocale per le dimensioni) e che ora è ufficialmente una “Suite”.

Avendola a vista, desideravo renderla ancora più funzionale, accogliente per lui, ed esteticamente più carina.

In questo periodo, quindi, ho iniziato una ricerca vera e propria di materiali per poter modificare il suo rifugio preferito.

…dalle nostre Instagram Stories (clicca qui se non ci segui già)

Il tessuto:

Avevo l’esigenza di mantenere il materasso che avevo già: c’è per me un legame affettivo, è in ottimo stato, e non è semplice trovare dimensioni che si adattino così bene al “monolocale”. Da qui è quindi partita la ricerca del tessuto per rivestirlo.

E non ci crederete ma… la scelta è ricaduta su una tovaglia. Si, avete letto bene. E trovo sia una soluzione PERFETTA.

In uno di quei negozi “bazar” di casalinghi – ne avrete sicuramente uno vicino casa – ho trovato le tovaglie antimacchia (quelle in tessuto non di plastica!!): sono disponibili in svariate fantasie (potete così soddisfare il lato estetico), costano meno di 10euro (la mia l’ho pagata circa 7euro), potete scegliere la misura che vi serve e sono perfette perchè idrorepellenti, antimacchia (o comunque facili da lavare), velocissime per asciugarsi, e non si aggrinzano.

Costano sicuramente e decisamente meno di qualsiasi tessuto al metro. Nel mio caso, ho scelto -per il momento- di rivestire “manualmente” il cuscino (se avessi dovuto portarlo da una sarta per far riprodurre la fodera originaria della cuccia, a Milano, avrei speso quanto per un solitario Bulgari XD). Se siete brave a cucire, o se avete qualcuno di fidato (ed economico) che lo faccia, il gioco è fatto.  Nel mio caso, la stoffa resta abbastanza ferma e la trovo comoda anche da rimuovere.

Cuscini:

Louis, ed ho scoperto che è così per tantissimi cani, ama dormire con la testa sollevata, stile umano :) Ho quindi acquistato online dei cuscini, che si abbinassero alle tonalità della tovaglia, e che fossero, anche loro, idrorepellenti. Pagati 2 euro l’uno. E quello “I NEED MORE SLEEP”?! mi sembrava perfetto per lui! :)

Anche questi, facilissimi da lavare, da asciugare, da sporcare :D

Ciotola:

Con l’alzarsi delle temperature, al di là del fattore estetico (che mi ha portato a sceglierla con effetto legno) è consigliabile optare per ciotole in acciaio. Sono anallergiche, igieniche, antibatteriche. Questa, nello specifico, è di Maxi Zoo.

Il nome:

Era da tempo che volevo togliermi questo sfizio: e finalmente l’ho fatto. Ho trovato le lettere in un bazar di casalinghi – ultimamente vanno molto di moda. Sono di legno, le ho incollate con la colla a caldo, e sono costate 0,99euro. Se non avete un cucciolo di nome “LEOPOLDO” o con nome extra lungo, è fattibile :D

 

Aspetto di sapere cosa ne pensate, se vi piace il risultato finale o se avreste fatto qualcosa di diverso.

Spero di esservi stata utile,

un abbraccio,

Maria e Louis

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

© 2016 Copyright TIDB di Maria Cavallo - P.IVA: 03058150735