Come scegliere il nome del cane

Avete deciso di prendere un cane, avete adottato un trovatello, o è stato lui ad arrivare da voi senza preavviso in un pacco regalo? Bene, in qualunque modo vi siate incontrati, sappiate, che dare il nome al vostro nuovo amico è il primo compito da assolvere.

Maria vi aveva già parlato del modo migliore di affrontare l’arrivo di un cucciolo qui. Ma, adesso ci chiediamo: come trovare il nome adatto a lui? Esistono delle leggi universali per la scelta del nome perfetto? Probabilmente no. Ma se siete dei tipi metodici e razionali, e volete prendere la decisione “giusta”, ecco alcuni consigli da seguire.

nome del cane
Una tipica faccia da “MAX” :D

1. Guardatelo prima in faccia.

Il suo nome deve somigliare al suo aspetto fisico, ma anche saper descrivere la sua personalità. Questo in linea generale, ma talvolta, anche i contrasti risultano molto simpatici. Osservarlo bene, comunque, vi aiuterà a scegliere.

2. Un nome basta.

A meno che voi non siate discendenti della casa reale d’Inghilterra e il vostro cane non scodinzoli tra le stanze di Palazzo Buckingham, evitate di dare nomi composti. Infatti, già durante la convivenza vi accorgerete di chiamarlo in cento modi diversi (a questo proposito vi linko un esilarante approfondimento). Perciò, un solo nome per lui basterà!!!

3. Il nome deve essere corto!

Massimo Troisi diceva “Non lo chiamare Massimiliano, finché lo dici MA-SSI-MI-LI-A-NO lui non ubbidisce e cresce “scostumato”. Se queste affermazioni riferite ai bambini ci fanno sorridere, siamo certi che questo concetto sia perfetto da applicare come regola generale per la scelta del nome del cane. Se proprio vi piace un nome lungo, accertatevi che si possa abbreviare: Massi, andrà più che bene.

4. Dalla pronuncia facile.

nome del cane
“Come mi hai chiamato?”

Vanno bene tutti, nomi italiani, stranieri, famosi, o inventati, l’importante è che sia facilmente pronunciabile. Va bene scatenare la fantasia, ma non create nomi che sapete pronunciare solo voi. Poi, se sapete già che il cane frequenterà la vostra nonnina, sappiate che anche un semplice nome come Max potrebbe diventare Màchisi (già sperimentato). Quindi pensateci bene e, se è il caso, fate anche delle prove generali.

5. Attenti al … suono!

E’ molto importante il suono del nome, poiché il nostro cucciolo deve impararlo, comprenderlo, e distinguerlo.

Dovete sapere che l’udito del cane percepisce i suoni acuti. Per cui è bene scegliere dei nomi che abbiano delle “i” lunghe: Louis, ad esempio. Ed è ancora meglio se il suono acuto è associato a consonanti sorde: Kiko, Sweet, Shiva, Pinkey, Simba.

Evitate di adottare nomi già usati in famiglia o che abbiano un suono simile ai comandi che insegnerete al cane, per non creare incomprensioni e confusione al vostro amico.

Se avete adottato un cane adulto, è consigliabile non cambiare il suo nome. Tuttavia, se proprio dovete farlo fate in modo che abbia almeno lo stesso suono (per esempio: Fahra- Zara; Clooney-Rooney).

6. Siate fantasiosi!

Certo che potete scegliere un nome tipico come Bobby, Aron, Lucky, ma sappiate che, se volete trovare qualcosa di unico, non c’è limite alla fantasia. State pensando: “Si voglio un nome strano, folle, diverso! Ad avercela la fantasia, ma non mi viene in mente niente!!!”. E che problema c’è? Vi aiuta Mr. Max con qualche spunto:

  • Lasciatevi ispirare dai film e cartoni animati che hanno come protagonisti degli animali (non avete idea di quanti suggerimenti potreste trovarvi).
  • Create acronimi di frasi, aggettivi, o componenti della famiglia (Riccardo, Maria, Ilenia, Ornella = Romi).
  • Adottate nomi di personaggi famosi (quanto sarebbe bello Brad per un Pit(t)-Bull?) o epici e mitologici (Achille, Zeus, Demetra).

Ma non fermatevi qua se non vi convince. Ad esempio, vi piace Zeus ma non la S finale? Provate con Zeo. Va meglio? Volate con la fantasia. Adesso tocca a voi!

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

© 2018 Copyright TIDB di Maria Cavallo – P.IVA: 03058150735